1 dicembre 2014

Coltivare le verdure partendo dagli scarti

L’inverno è alle porte e l’orto ne risente, mentre cavoli e scarola aspettano che arrivi il loro momento resta sempre un pò di spazio disponibile che rischia di rimanere inutilizzato.


Per non sprecare nessuna opportunità che ci viene offerta dal minuscolo fazzolettino di terra che siamo riusciti a coltivare in terrazza nei periodi invernali ne approfittiamo per ripiantare le parti che normalmente non si mangiano di alcune verdure. In questo grazie agli scarti coltiviamo nell’orto verdura nuova e sempre fresca...e gratis!
Cipolle, porri, aglio, sedano, finocchio, carote, ravanelli se comprati freschi spesso hanno ancora un abbozzo di radici o mantengono la vitalità per ributtarle fuori. Basta pensare alle patate che se lasciate nella dispensa spesso germogliano da sole.


Personalmente i risultati migliori li ho ottenuti usando metodi diversi a seconda della verdura che voglio ripiantare:

Cipolle, porri, aglio: prima di cucinare la cipolla o il porro elimino il fondo, dove si trovavano le radici, e non faccio altro che interrarlo e aspettare che spuntino le prime foglie. Quando spuntano vuol dire che ha attecchito e che tra qualche settimana avrò cipolle gratis.


Carote, ravanelli, patate: in questo caso taglio la sommità e la interro eliminando parte delle foglie e interrando quello che resta. Anche con queste verdura la riuscita è ottima visto che attecchiscono quasi tutte ma devono essere fresche al momento dell’acquisto e senza polverine anti radicanti (compratele sempre con il loro ciuffo di foglie, avrete la garanzia che sono fresche e più gustose!)



Sedano e finocchio: Una volta consumata la parte commestibile lascio il fondo in ammollo in poca acqua epr una settimana. Quando spuntano le prime foglioline interro il fondo, come per le cipolle. Se non spunta niente dopo un paio di settimane finisce tutto in pasto ai lombrichi nella compostiera.

Lo stesso processo è valido anche in vaso, basta calcolare la profondità della terra per le verdure a tubero.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento, mi farai felice!!

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica con cadenza periodica e non è da considerarsi un mezzo di inrmazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

Le immagini presenti in questo blog sono principalmente di proprietà dell'autore del blog e sono coperte da copyright. Non è consentita nessuna copia o riproduzione senza l'esplicito consenso dell'autore.

Nel caso in cui la pubblicazione di materiali e/o immagini raccolte dal web dovesse ledere il diritto d'autore si prega di comunicarlo all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.